• Video Gallery

La Turchia e gli Stati Uniti garantiranno la sicurezza a Manbij dopo il ritiro dello YPG

Il ministro degli Esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu, ha detto che quando il YPG, il ramo dell'organizzazione terroristica separatista PKK, in Siria, si ritira da Manbij, la Turchia e gli Stati Uniti garantiranno la sicurezza nella regione...

La Turchia e gli Stati Uniti garantiranno la sicurezza a Manbij dopo il ritiro dello YPG

Il ministro degli Esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu, ha detto che quando il YPG, il ramo dell'organizzazione terroristica separatista PKK, in Siria, si ritira da Manbij, la Turchia e gli Stati Uniti garantiranno la sicurezza nella regione.

Cavusoglu, che si trova nella capitale russa Mosca per effettuare incontri bilaterali, ha detto che la situazione a Manbij sarà chiarito nel corso della riunione che si terrà con il suo omologo americano Rex Tillerson, il 19 marzo a Washington.  

"Come saranno stabilizzate le regioni in cui si trova YPG? Come possiamo garantire chi li guiderà? Il principio di base è di garantire un'amministrazione secondo il rapporto di popolazione" ha detto Cavusoglu sottolineando che lo YPG non sarà in Manbij in nessun modo.

"Quando l'YPG si ritira da Manbij, i soldati turchi e americani sono alloggiati lì. Supervisioneremo il ritiro dello YPG. Gli Stati Uniti e la Turchia garantiranno la sicurezza di Manbij. Per prima cosa applicheremo questo modello a Manbij e poi in altre regioni. Questo modello sarà valido sia per Al-Raqqa che ad est del fiume Eufrate e per le regioni controllate dallo YPG. Grazie a questo modo saranno ottenute le zone sicure e tutti i passi saranno allegati a un calendario. La roadmap sarà specificatamente chiarita con le date all'incontro che si terrà il 19 marzo. Spiegheranno per quanto tempo sarà applicato e come sarà trasferito in un'altra parte, insieme al calendario. Naturalmente possiamo prendere in considerazione diverse cose durante l'incontro, ma progrediamo favorevolmente” ha detto il ministro Cavusoglu



NOTIZIE CORRELATE