Il presidente Erdogan: “Lavoreremo con la nazione per costruire il "Secolo della Türkiye"”

Il presidente e leader del partito per la Giustizia e lo Sviluppo (partito AK), Erdogan ha tenuto un discorso alla riunione del gruppo parlamentare del suo partito...

1888856
Il presidente Erdogan: “Lavoreremo con la nazione per costruire il "Secolo della Türkiye"”

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha affermato che nel prossimo periodo insieme alla nazione costruiranno il "Secolo della Türkiye", così come negli ultimi 20 anni che hanno portato lavori e servizi secolari nel Paese.

Il presidente e leader del partito per la Giustizia e lo Sviluppo (partito AK), Erdogan ha tenuto un discorso alla riunione del gruppo parlamentare del suo partito.

Il presidente Erdogan sottolineando che attraverso i tanti programmi sia in patria che all'estero a cui hanno partecipato dal 15 giugno ad oggi, continuano a servire il Paese e la nazione, ha aggiunto:

"Da un lato proviamo l'emozione di inaugurare progetti che sono il prodotto della nostra politica di lavoro e di servizio con la nostra nazione. D'altra parte, abbiamo stabilito contatti che rafforzeranno il potere e l'influenza della Türkiye sulla scena internazionale.

Come abbiamo promesso, stiamo costruendo una grande e potente Türkiye, lavorando giorno e notte. Trascorriamo ogni momento della nostra giornata, ogni giorno della settimana, mese e anno, lavorando con tanto amore, entusiasmo e determinazione.

Nel prossimo periodo così come negli ultimi 20 anni abbiamo guidato il nostro Paese verso opere e servizi centenari, spero che costruiremo il "Secolo della Türkiye" insieme alla nostra nazione.

Il motto della campagna elettorale (che si terranno a giugno) è stato fissato come il "Secolo della Türkiye" e lavoreremo di conseguenza.

Ci auguriamo che, attraverso i mega-progetti che entreranno in servizio nel 2023, e con la nostra visione per il Paese e l'atmosfera che si creerà, possiamo raggiungere diversi gradi di sviluppo insieme.

Sono state prese misure per sviluppare il Paese attraverso investimenti, occupazione, produzione, esportazioni e eccedenze di bilancio.

Mentre la crisi economica globale sta scuotendo anche i paesi sviluppati, noi continuiamo a crescere".



NOTIZIE CORRELATE