La Turchia chiede agli Stati Uniti di mostrare una posizione imparziale sul Mediterraneo orientale

Il portavoce della Presidenza Ibrahim Kalin ha avuto una conversazione telefonica con il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Robert C. O'Brien...

1508681
La Turchia chiede agli Stati Uniti di mostrare una posizione imparziale sul Mediterraneo orientale
Robert O'Brien.JPG

Il portavoce della Presidenza Ibrahim Kalin ha avuto una conversazione telefonica con il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Robert C. O'Brien.

In una dichiarazione dell'Ufficio del portavoce della Presidenza, durante la conversazione sono state discusse le relazioni bilaterali, gli attacchi armeni contro l'Azerbaigian, l'ultima situazione nel Mediterraneo orientale, la Libia e altre questioni regionali.

È stato sottolineato che la Turchia sostiene il cessate il fuoco umanitario dichiarato tra l’Azerbaigian e l’Armenia il 10 ottobre, tuttavia una soluzione permanente può essere raggiunta solo con il ritiro dell'Armenia dai territori occupati nel Nagorno-Karabakh e nei dintorni.

Agli Stati Uniti è stato espresso che gli attacchi armeni contro i civili in Azerbaigian sono contrari al diritto internazionale e inaccettabili, e che la comunità internazionale dovrebbe intraprendere passi concreti riguardo all'integrità territoriale dell'Azerbaigian nel quadro delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza. delle Nazioni Unite e dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

Inoltre è stato reso noto che la tensione nel Mediterraneo orientale sta diminuendo grazie alla buona volontà della Turchia e all'approccio basato sul dialogo, ed è stata espressa l'aspettativa che verranno intraprese misure a sostegno della base negoziale e che lo svolgimento della Conferenza sul Mediterraneo orientale proposta dalla Turchia contribuirà alla pace nella regione.

Durante la conversazione è stato ribadito che la Turchia si aspetta che gli Stati Uniti diano prova di una posizione equa e imparziale sulla questione di Mediterraneo orientale.

La soddisfazione della Turchia per il processo negoziale svolto in Libia è stata affermata mentre l'attività militare da parte di Haftar costituisce una fonte di preoccupazione. Durante la conversazione sono stati discussi anche temi per lo sviluppo delle relazioni economiche e della cooperazione nel campo dell'industria della difesa tra la Turchia e gli Stati Uniti.

 



NOTIZIE CORRELATE