Il presidente Erdogan: "La Svezia estraderà 73 terroristi"

Il presidente Erdogan è stato intervistato dai giornalisti al termine del vertice Nato dei capi di Stato e di governo in Spagna...

1850833
Il presidente Erdogan: "La Svezia estraderà 73 terroristi"

"La Svezia estraderà 73 terroristi. Per ora hanno mandato 3-4, però non basta”, ha dichiarato il presidente Recep Tayyip Erdogan.

Il presidente Erdogan è stato intervistato dai giornalisti al termine del vertice Nato dei capi di Stato e di governo in Spagna.

Erdogan ricordando la promessa della Svezia di estradare in Turchia 73 terroristi in fugga, ha affermato:

"La Svezia estraderà in Turchia 73 terroristi, finora ne hanno già estradati 3-4. Ma questo non ci basta. Naturalmente, questo processo sarà seguito da vicino dal Ministero della Giustizia, dal Ministero degli Esteri e dall'Organizzazione Nazionale di Intelligence (MIT) e diranno "allora ci mandate questi terroristi". Se vengono bene, altrimenti continueremo a fare ciò che dobbiamo fare attraverso le nostre agenzie e unità in qualsiasi momento.

D'ora in poi, diventerà molto più difficile per i membri per i membri di PKK e di FETO, propagare il terrorismo, attaccare il nostro Paese e i nostri cittadini e provocare il caos.

Nel processo successivo spetterà alla Svezia ed alla Finlandia. Se ci sono errori, abbiamo i documenti nelle nostre mani e faremo ciò che dobbiamo fare. Negli incontri tenuti nell'ambito del Vertice, le organizzazioni terroristiche PKK/PYD/YPG e FETO sono state registrate negli atti scritti della NATO. Questa è la prima volta che vengono registrate per iscritto. Cioè il PKK faceva parte nei testi dell'UE, ma YPG/PYD e FETO non erano."

D'altra parte, alla domanda se avesse discusso o meno la questione delle armi trasportate dai camion ai terroristi in Siria, durante il suo incontro con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il presidente Erdogan ha risposto:

"Certo che l'ho detto. L'ho già detto a partire dal periodo dell'ex presidente degli Stati Uniti Trump, 'Migliaia di camion di armi, veicoli, attrezzature e munizioni sono stati portati qui'. Parleremo qui di terrorismo. Ma come possiamo essere solidali come partner della NATO quando armi, equipaggiamento, munizioni e materiali vengono consegnati in questo modo ai terroristi che prendono di mira la Turchia?"

Inoltre, Erdogan affermando che tutti i leader al vertice della NATO hanno mantenuto una posizione di "mediazione per un incontro con la Grecia", ha aggiunto:

"Gli abbiamo detto 'scusa, ma in questo momento non abbiamo tempo da perdere'".



NOTIZIE CORRELATE