Kalin: “La partecipazione al vertice a Madrid non significa che faremo un passo indietro”

Ibrahim Kalın ha rilasciato un’intervista su un canale televisivo privato, in cui ha valutato le questioni sull’ordine del giorno...

1848441
Kalin: “La partecipazione al vertice a Madrid non significa che faremo un passo indietro”

Il portavoce della Presidenza, Ibrahim Kalin, ha dichiarato che il vertice Turchia-NATO-Svezia-Finlandia si terrà nella capitale della Spagna, Madrid, con la partecipazione del presidente Recep Tayyip Erdogan.

Ibrahim Kalın ha rilasciato un’intervista su un canale televisivo privato, in cui ha valutato le questioni sull’ordine del giorno.

“Martedì, su richiesta del segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, si terrà un vertice tra la Turchia, la NATO, la Svezia e la Finlandia con la partecipazione del nostro presidente. La partecipazione a questo vertice non significa che faremo un passo indietro rispetto alla nostra posizione. Stiamo conducendo una trattativa. Questa ha molte fasi. Nel frattempo, l'ho detto ai mei omologhi finlandesi e svedesi; state rinunciando alla politica di neutralità di 200 secoli, state facendo un importante cambio di paradigma, decidendo di unirsi a un'alleanza militare. Per raggiungere questa armonia, dovete apportare seri cambiamenti sia in Svezia che in Finlandia. La legislazione richiederà riforme alla legge, alla Costituzione. Vogliamo che mostrate lo stesso cambiamento contro il PKK ei suoi rami PYG, PYD e strutture simili. Questo non è più difficile o impossibile dell’altro importante cambiamento di paradigma. Dicono che prenderanno delle misure. Abbiamo preso atto dei loro impegni. C'è una differenza tra prendere un impegno e prendere un'azione concreta. Vogliamo che tutto questo venga registrato. Abbiamo raggiunto un grande accordo, ci sono alcuni punti sui quali non possiamo essere d'accordo. Se saremo d'accordo domani, andremo a Madrid così. Vogliamo che la Svezia e la Finlandia prendano una posizione chiara e inequivocabile contro strutture come PKK, PYD e YPG. Ciò include anche il rapporto con PYD e YPG in Siria", ha affermato il portavoce Kalin.



NOTIZIE CORRELATE