Turchia condanna Charlie Hebdo per odiose caricature

"Non si può ingannare nessuno nascondendosi dietro la libertà di espressione! Condanno fortemente la pubblicazione immorale dell'imperdonabile vignetta francese sul nostro presidente", ha detto su Twitter il vicepresidente turco Fuat Oktay.

1517228
Turchia condanna Charlie Hebdo per odiose caricature
fahrettin altun
Fuat Oktay SÜPER FOTO.jpg

La Turchia ha criticato settimanale satirico francese. Charlie Hebdo per aver pubblicato “odiose caricature” presumibilmente del presidente Recep Tayyip Erdogan.

"Non si può ingannare nessuno nascondendosi dietro la libertà di espressione! Condanno fortemente la pubblicazione immorale dell'imperdonabile vignetta francese sul nostro presidente", ha detto su Twitter il vicepresidente turco Fuat Oktay.

"Chiedo al pubblico internazionale che dovrebbe avere morale e coscienza di alzare la voce  contro questa disgrazia". Anche il portavoce residenziale Fahrettin Altun  ha condannato la vignetta offensiva

“L'agenda anti-musulmana del presidente francese Macron sta dando i suoi frutti!. Condanniamo questo disgustoso tentativo di diffondere il  razzismo culturale e il suo odio.  Le cosiddette caricature sono ripugnanti e sono prive di ogni vero senso di umana decenza. È chiaramente il prodotto di xenofobia, islamofobia. E’ chiara  la nostra posizione : ci opponiamo a qualsiasi violenza contro i civili e ad ogni atto di terrorismo in nome dell'Islam. Tuttavia, non rimarremo in silenzio di fronte a disgustosi attacchi alla nostra cultura e religione, indipendentemente da dove provenga”.

Arriva anche la reazione del portavoce presidenziale Ibrahim Kalın

“Condanniamo fortemente la vignetta offensiva della rivista francese Charlie Hebdo che non ha nessun valori morali, e rispetto alle credenze. Hanno dimostrato solo quanto sono spregevole  . Offendere i diritti personali non sarebbe ua liberta’ di espressione”, ha scritto su Twitter Kalın.

Il portavoce del partito Ak Ömer Çelik ha scritto su Twitter condannando la vignetta

"Questa mentalita raggiunge un livello disgustuoso".

 



NOTIZIE CORRELATE