Erdogan: "Le nostre attività nel Mediterraneo orientale e nell'Egeo sono una ricerca di giustizia"

Il tentativo di usurpare le ricchezze del Mediterraneo, che è un diritto di tutti i paesi che lo circondano, è un esempio completo di colonialismo moderno...

1482962
Erdogan: "Le nostre attività nel Mediterraneo orientale e nell'Egeo sono una ricerca di giustizia"

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che le attività nel Mediterraneo orientale e nell'Egeo sono essenzialmente una ricerca di giustizia della Turchia.

Il presidente della Repubblica, Recep Tayyip Erdogan, che ha tenuto un discorso alla cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario 2020-2021, organizzato presso il centro della cultura e i congressi di Bestepe, ha affermato che ormai le acrobazie delle parole politiche e diplomatiche non bastano per coprire le atrocità dei paesi che si considerano grandi, potenti, prosperi e invincibili. Ora sono state smascherate le opinioni distorte che la democrazia, la sicurezza e il benessere appartengono a determinate società e che altre non hanno altra importanza che servirle.

Erdogan affermando che le attività nel Mediterraneo orientale e nell'Egeo sono essenzialmente una ricerca di giustizia e di diritto della Turchia, ha detto: "Il più chiaro indicatore di ingiustizia nei confronti della Turchia sono i tentativi di imprigionare la Turchia sulle sue coste utilizzando un'isola di 10 chilometri come strumento senza considerare la sua colossale grandezza di 780mila chilometri quadrati.

Il tentativo di usurpare le ricchezze del Mediterraneo, che è un diritto di tutti i paesi che lo circondano, è un esempio completo di colonialismo moderno. Siamo già stufi di questo gioco di ombre. Ha già cominciato a sembrare ridicolo buttare davanti a una potenza regionale e globale come la Turchia, uno Stato che non è nemmeno sufficiente di se stesso. Non importa quanto si uniscano i fronti dell'ostilità, non saranno in grado di fermare l'ascesa della Turchia".



NOTIZIE CORRELATE