Turchia descrive come "ipocrisia" la risoluzione del regime siriano sugli eventi del 1915

“La risoluzione del parlamento del regime siriano, in cui gli eventi del 1915 sono riconosciuti come un presunto genocidio, è di per sé un triste esempio"...

Turchia descrive come "ipocrisia" la risoluzione del regime siriano sugli eventi del 1915

La Turchia ha descritto come "ipocrisia" del regime siriano, il fatto di aver riconosciuto gli eventi del 1915 come "presunto genocidio".

“La risoluzione del parlamento del regime siriano, in cui gli eventi del 1915 sono riconosciuti come un presunto genocidio, è di per sé un triste esempio.

Questa è l'immagine dell'ipocrisia di un regime che per anni organizza ogni tipo di massacro nei confronti della propria gente senza fare discriminazioni di bambini, che ha provocato lo sfollamento di milioni di persone ed è ben noto per la sua abilità nell'uso di armi chimiche.

Il dramma umanitario causato da questo regime è ancora in corso ed uno dei disastri più gravi della storia sta accadendo ai nostri confini", ha risposto riguardo una domanda sulla risoluzione, Hami Aksoy, il portavoce del Ministero degli Esteri turco.



NOTIZIE CORRELATE