Rassegna Stampa Turca

Hurriyet titola: "Erdogan sottolinea le pari opportunità educative"...

1881949
Rassegna Stampa Turca

Hurriyet titola: "Erdogan sottolinea le pari opportunità educative", e riporta che il presidente Recep Tayyip Erdogan nel suo discorso al “Vertice sulla trasformazione dell'istruzione” tenutosi dal Consiglio di amministrazione fiduciaria delle Nazioni Unite, ha sottolineato le pari opportunità nell'istruzione. "Attraverso la nostra campagna “Ragazze andiamo a scuola”, abbiamo aumentato la frequenza scolastica al 90% incoraggiando l'istruzione per le nostre ragazze”, ha affermato il presidente Erdogan.

Yeni Safak titola: "Oktay reagisce alle dichiarazioni di Pelosi in Armenia", e riporta che il vicepresidente Fuat Oktay ha reagito fortamente alle dichiarazioni rilasciate dalla presidente della Camera dei Rappresentanti degli USA, Nancy Pelosi. "La retorica, incompatibile con i fatti storici e attuali, del tutto prive di buona volontà, che riflette opinioni parziali e mina gli sforzi diplomatici, è assolutamente inaccettabile per noi", ha dichiarato Oktay.

Sabah titola: "Emina Erdogan premiata con il premio internazionale per il successo e il contributo alla comunità negli Stati Uniti", e riporta che la first lady Emina Erdogan, moglie del presidente Recep Tayyip Erdogan, ha ricevuto il premio internazionale per il successo e il contributo alla comunità, in una cerimonia tenutasi, a New York, dal Consiglio delle organizzazioni musulmane negli Stati Uniti (USCMO). Il premio è assegnato alle donne musulmane che hanno contribuito ai programmi sociali, all'istruzione, all'ambiente e agli aiuti umanitari.

Haberturk titola: "Il primo viaggiatore spaziale turco firma un accordo con una compagnia statunitense", e riporta che il ministro turco dell'Industria e della Tecnologia Mustafa Varank ha annunciato la firma di un accordo con la società statunitense di turismo spaziale Axiom Space a Parigi per fornire addestramento e servizi di volo per il primo passeggero spaziale turco.

Star titola: "Turisti stranieri affollano la Türkiye", e riporta che gli europei preoccupati per il freddo a causa della crisi energetica, trascorreranno l'inverno in Türkiye. Gli europei, le cui bollette sono aumentate di oltre 10 volte, stanno prenotando negli hotel in Türkiye per l'inverno. Le prenotazioni per novembre sono già aumentate del 50%.



NOTIZIE CORRELATE