Rassegna Stampa Turca

Sabah titola: "Secondo aiuto dalla Turchia al Regno Unito per la lota contro il coronavirus”...

1397257
Rassegna Stampa Turca

Sabah titola: "Secondo aiuto dalla Turchia al Regno Unito per la lota contro il coronavirus” e riporta che la Turchia ha inviato un secondo pacchetto di aiuti nel Regno Unito per la lotta contro il coronavirus. "Il secondo lotto di materiali da utilizzare nella lotta contro il coronavirus, è stato inviato oggi (ieri) in Inghilterra, per ordine del presidente Recep Tayyip Erdogan", si legge in una nota del Ministero della Difesa nazionale

Yeni Safak Titola: “Albayrak: Insieme lavoreremo tutti di più” e riporta che il ministro del Tesoro e delle Finanze, Berat Albayrak su Twitter ha condiviso una dichiarazione, in cui ha scritto: "Con tutti i nostri mezzi siamo al fianco dei nostri lavoratori, datori di lavoro e commercianti. Non possiamo mai fare abbastanza per questa grande nazione. Abbiamo record di esportazione da battere, progetti storici e il nostro ideale di una Turchia grande e potente.  Tutti insieme ci uniremo e lavoreremo di più”

Vatan titola: "Inizia la produzione in serie di disinfettante a base di boro” e riporta che il ministro dell'Energia e delle Risorse naturali, Fatih Donmez, ha annunciato l'avvio della produzione in serie del disinfettante per mani a base di boro, che sarà messo in vendita questa settimana. Il prezzo sarà più conveniente rispetto ad altri disinfettanti disponibili.

Star titola: "Il promettente trattamento per il coronavirus costa 35 mila dollari negli Stati Uniti, 25 mila euro in Europa ed è zero in Turchia” e riporta che in Turchia continuano i lavori sul trattamento del coronavirus. La "trasfusione di plasma" è stato aggiunto al lavoro sullo sviluppo di un vaccino e di un farmaco. "Questi sono trattamenti molto costosi, ma la Turchia li offre gratuitamente. Questo trattamento costa 35 mila dollari negli Stati Uniti, 25 mila euro in Europa” ha dichiarato il prof. dr. Mehmet Ali Erkurt, direttore del trapianto di midollo osseo presso il Turgut Ozal Medical Center, che gestisce questo trattamento.

Hurriyet titola: "Il tappeto più antico del mondo appartiene ai turchi” e riporta che il prof. dr. Ibrahim Tellioglu dell'Università di Ondokuz Mayıs ha affermato che il tappeto scoperto nel 1949 dall'archeologo russo Rudenko in una tomba sulle pendici del Monte Altai, appartiene ai turchi. "Le figure di animali, i cavalieri, le code dei cavalli legate dei cavalieri e i modelli di rose di Hun mostrano che, secondo la storia dell'arte, questo tappeto apparteneva ai turchi", ha detto Tellioglu.

 



NOTIZIE CORRELATE