UNA FINESTRA SUL CINEMA TURCO

In  questo programma e quello successivo facciamo una piccola gita verso la storia del cinema turco

1487606
UNA FINESTRA SUL CINEMA TURCO

L'introduzione del cinema in Turchia risale a quasi un anno dopo che i fratelli francesi Lumière tenevano la loro prima mostra cinematografica il 22 dicembre 1895 in un caffè di Parigi. Le proiezioni iniziali in Turchia erano quelle private tenute alla corte del Sultano, il Palazzo Yıldız a Istanbul. Successivamente un cittadino rumeno di origine polacca Sigmund Weinberg ha proiettato film pubblicamente  in piazza Galatasaray, Istanbul.

Cosi i turchi  si incontrano con questa arte.

Anche se il cinema arriva in Turchia già alla fine degli anni ottocento, l'inizio effettivo della produzione cinematografica in Turchia e' molto più tardi. Incontrando molte difficoltà dalle riprese del primo film nel 1914 il cinema turco si trova oggi allo stato attuale. Grazie agli sforzi di registi, sceneggiatori, attori, attrici e tecnici turchi, il cinema turco si è ritagliato una posizione di tutto rispetto e ha avuto successo competere con la potente industria cinematografica straniera. Oggi, il cinema turco è diventato un'arte moderna riconosciuta a livello internazionale che gode di un'enorme popolarità nei paesi stranieri e nei festival cinematografici internazionali che spesso riconoscono e premiano i suoi successi.

 

 

IL CINEMA TURCO NEL PERIODO PRE-REPUBBLICANO (1897-1923)

 

A partire dal 1908, le sale cinematografiche iniziarono ad essere aperte da stranieri e individui delle minoranze che vivevano principalmente a Istanbul. Ma nel marzo 1914, due turchi, Cevat Boyer e Murat Bey, aprirono una sala cinematografica.

Il primo film turco era un documentario, "Ayastefanos'taki Rus Abidesinin Yıkılışı" (La demolizione del monumento russo a Santo Stefano), realizzato dall'ufficiale dell'esercito di riserva Fuat Uzkınay all'inizio della prima guerra mondiale, e sponsorizzato dall'esercito turco .

Questo film è stato seguito da una serie di film realizzati da organizzazioni ufficiali o semi-ufficiali. Una di queste organizzazioni, l'Associazione ufficiale dei veterani di guerra, ha prodotto i film "Mürebbiye" (The Governess) e "Binnaz" basati sui romanzi di Hüseyin Rahmi Gürpınar.

Una nuova era nel cinema turco iniziò nel 1922 quando l'artista teatrale Muhsin Ertuğrul tornò in patria  dalla Germania, dove aveva lavorato come attore e regista dal 1916. Il suo ritorno nel 1922 fu anche il momento in cui la prima compagnia cinematografica privata turca, "Kemal Film" è stato impostato. Un film basato sul romanzo di Halide Edip Adıvar, "Ateşten Gömlek" (The Ordeal) in cui le prime attrici turche musulmane, vale a dire Bedia Muhavvit e Neyyire Neyir, hanno recitato nei ruoli principali, fu il primo film ad affrontare la guerra di Indipendenza. Questo film fu  proiettato per la prima volta a Istanbul, ancora occupata da eserciti stranieri, il 23 aprile 1923, terzo anniversario della fondazione della Grande Assemblea nazionale turca, e solo sei mesi prima della formazione della Repubblica turca.

 


etichetta: #Cinema turca

NOTIZIE CORRELATE