UE proroga le sanzioni contro la Russia per l'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli

Il Consiglio dell'UE ha annunciato che le misure restrittive dell'UE contro Mosca sono state prorogate fino al 23 giugno 2025.

2153741
UE proroga le sanzioni contro la Russia per l'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli

L'Unione europea (UE) ha esteso le sanzioni contro la Russia per l'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli.

Il Consiglio dell'UE ha annunciato che le misure restrittive dell'UE contro Mosca sono state prorogate fino al 23 giugno 2025.

Secondo la decisione, le sanzioni limitano le attività dei cittadini e delle aziende dell'UE nelle regioni di Crimea e Sebastopoli.

Non è consentita l'importazione di prodotti dalla Crimea e da Sebastopoli nei Paesi dell'UE.

Mentre i cittadini e le aziende dell'UE non possono investire e fornire servizi finanziari a queste due regioni, alcuni prodotti e tecnologie da utilizzare nei settori dei trasporti, delle telecomunicazioni e dell'energia non possono essere esportati.

In particolare, è vietata la fornitura di tecnologia e assistenza tecnica per l'esplorazione, l'estrazione e la produzione di petrolio, gas naturale e minerali.

La Russia ha annesso illegalmente la Repubblica autonoma di Crimea e la città di Sebastopoli nel marzo 2014.

A seguito dell'annessione della Crimea da parte della Russia e degli eventi nell'Ucraina orientale, l'UE, gli Stati Uniti e alcuni altri Paesi hanno imposto sanzioni alla Russia.


etichetta: #UE , #Russia , #sanzioni , #Crimea

NOTIZIE CORRELATE