Denys Shmygal: “Per la ricostruzione del dopoguerra sono necessari 750 miliardi di dollari”

Shmygal, che ha tenuto un discorso alla conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina a Lugano, in Svizzera, ha parlato dei danni materiali causati dagli attacchi russi in Ucraina...

1852076
Denys Shmygal: “Per la ricostruzione del dopoguerra sono necessari 750 miliardi di dollari”

Il primo ministro ucraino Denys Shmygal ha annunciato che l'Ucraina ha bisogno di 750 miliardi di dollari per la ricostruzione dopoguerra.

Shmygal, che ha tenuto un discorso alla conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina a Lugano, in Svizzera, ha parlato dei danni materiali causati dagli attacchi russi in Ucraina.

Shmygal ha affermato che dall'inizio della guerra il 24 febbraio, i danni alle infrastrutture hanno raggiunto i 100 miliardi di dollari e che dovrebbe essere attuato un piano di sviluppo in tre fasi per ricostruire il Paese.

Shmygal ha sottolineato che la prima fase dovrebbe riprendere la vita quotidiana delle persone, nella seconda fase si deve pianificare la costruzione di alloggi temporanei, ospedali e scuole e nella terza fase si deve avviare l'inizio del processo di sviluppo del Paese.

Il primo ministro Shmygal sottolineando che il suddetto piano di ricostruzione richiederà 750 miliardi di dollari, ha aggiunto:

"Chi pagherà per questo piano di ricostruzione?"

D'altra parte, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, che ha parlato alla conferenza, ha annunciato che l'UE creerà una piattaforma speciale per l'Ucraina per curare le ferite del dopoguerra e ricostruire l'economia del Paese.

Von der Leyen rivelando che l'UE ha fornito all'Ucraina un sostegno finanziario di 6,4 miliardi di dollari dall'inizio della guerra, ha detto:

"Ci sarà un maggiore sostegno finanziario. Ci concentreremo seriamente sul processo di ricostruzione a medio e lungo termine".

La Conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina si conclude oggi.

All'incontro, la Turchia è stata rappresentata da Faruk Kaymakci, l'ambasciatore e viceministro degli Esteri e direttore degli Affari dell'UE.



NOTIZIE CORRELATE