La Svezia prende le misure necessarie contro le immagini scandalose del PKK

Questa è chiaramente una campagna di influenza deliberata e maligna per impedire alla Svezia di aderire alla NATO...

1845134
La Svezia prende le misure necessarie contro le immagini scandalose del PKK

La Svezia ha annunciato che è stata intrapresa un'azione riguardo ai post che circolano sui social media in cui si afferma che le immagini del capo terrorista dell'organizzazione terroristica separatista YPG/PKK Abdullah Ocalan e dell'organizzazione sono state proiettate sugli edifici.

Il Ministero degli Esteri svedese ha rilasciato questa dichiarazione al riguardo, in cui si legge:

"Sui social media stanno circolando messaggi e immagini che riteniamo che siano stati manipolati, con l'affermazione che la Svezia sostiene il PKK. Sono state prese le misure appropriate.

Il caso è una cattiva campagna. Questa è chiaramente una campagna di influenza deliberata e maligna per impedire alla Svezia di aderire alla NATO. La Svezia ha condannato apertamente il PKK, che è un'organizzazione terroristica, e tutte le forme di terrorismo. Il ministro degli Esteri svedese Ann Linde non ha mai espresso sostegno al PKK e nega fermamente il video manipolato ed il PKK."

 L'ambasciatore turco a Stoccolma, Hakkı Emre Yunt, ha affermato di aver confermato il caso nel suo incontro con la polizia diplomatica.

"La polizia ha confermato l'immagine al palazzetto dello sport Globen Avicii Arena Arena di Stoccolma. L'immagine proiettata sullo storico municipio di Stoccolma è probabilmente corretta", ha detto Yunt.

Sugli account di social media dell'organizzazione terroristica YPG/PKK collegata alla Svezia, sono state condivise immagini che mostrano che i simboli dell'organizzazione terroristica sono stati proiettati sullo storico municipio della capitale Stoccolma e sul tetto del palazzetto dello sport Globen Avicii Arena.


etichetta: #YPG/PKK , #PKK , #Ann Linde

NOTIZIE CORRELATE