Dure sono reazioni al colpo di stato in Sudan

L'Unione Europea chiede il "rilascio" dei civili arrestati in queste e fa appello ad evitare violenze e spargimenti di sangue".

1725314
Dure sono reazioni al colpo di stato in Sudan

Gli Usa sono "profondamente preoccupati dalle notizie sul colpo di Stato in Sudan e "chiedono l'immediato rilascio del primo ministro e delle altre persone che sono state arrestate": lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, John Kirby

"Le azioni di oggi sono in duro contrasto con la volontà del popolo sudanese e le sue aspirazioni di pace, libertà e giustizia Gli Stati Uniti continuano a sostenere fortemente la domanda del popolo sudanese per una transizione democratica". 

"La Francia condanna con massima fermezza il tentativo di colpo di Stato in Sudan. Esprimo il nostro sostegno al governo di transizione sudanese e chiedo la liberazione immediata e il rispetto dell'integrità del primo ministro (Abdallah Hamdok) e dei dirigenti civili", e cosi ha scritto in  un tweet il presidente francese, Emmanuel Macron.

L'Unione Europea chiede il "rilascio" dei civili arrestati in queste e fa appello ad evitare violenze e spargimenti di sangue". 

In un messaggio su Twitter  il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres ha detto di condannare il colpo di stato militare in corso in Sudan".

In un messaggio su Twitter ha sottolineato che "deve esserci il pieno rispetto della carta costituzionale per proteggere la transizione politica faticosamente conquistata", assicurando che le Nazioni Unite "continueranno a stare dalla parte del popolo del Sudan".

L'Italia ha scirtto  in un nota la sua  preoccupazione per le notizie arrivate da Khartoum . Nella nota  si sottolinea che con il contributo di UE ed organismi regionali africani, si possa tornare al più presto allo spirito del processo di transizione democratica in Sudan, sostenuto dalla Comunità Internazionale.



NOTIZIE CORRELATE