Price e Kirby valutano gli sforzi dei talebani per formare il governo in Afghanistan

Il portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, Ned Price ha affermato che il governo, che sarà formato in Afghanistan, controllato dai talebani, potrà essere riconosciuto solo dopo aver soddisfatto determinati criteri...

1701824
Price e Kirby valutano gli sforzi dei talebani per formare il governo in Afghanistan

Il portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, Ned Price ha affermato che il governo, che sarà formato in Afghanistan, controllato dai talebani, potrà essere riconosciuto solo dopo aver soddisfatto determinati criteri.

Price ha valutato gli sforzi dei talebani per formare un governo in Afghanistan e l'ultima situazione nel paese.

Ned Price ha rilevato che stanno lavorando con la Turchia e il Qatar sulla riapertura dell'aeroporto di Kabul e che l'apertura dell'aeroporto sarà a beneficio di tutte le parti, compresi i talebani e la comunità internazionale.

Price osservando che è necessario che l'aeroporto internazionale di Hamid Karzai sia aperto affinché gli aiuti umanitari inviati in Afghanistan raggiungano la sua destinazione, ha ringraziato la Turchia e il Qatar per i loro sforzi al riguardo.

D'altra parte, il portavoce del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Pentagono), John Kirby, quando gli è stato chiesto se avrebbero sostenuto i gruppi nella provincia di Panjshir negli scontri tra loro ei talebani nella provincia, ha risposto che l'operazione militare degli Stati Uniti in Afghanistan è terminata, implicando che non sarebbero coinvolti nei conflitti lì.

Nel frattempo, il vicepresidente degli Stati Uniti, Kamala Harris, ha avuto una telefonata con il principe ereditario del Bahrain, Salman bin Hamad bin Isa Al Khalifa, e il principe ereditario del Kuwait, Meshal al-Ahmad al-Jaber al-Sabah.

Secondo una dichiarazione scritta dell'ufficio stampa della Casa Bianca, Harris ringraziando i principi ereditari del Kuwait e del Bahrain per il loro ruolo nel processo in Afghanistan, ha sottolineato che continueranno le strette alleanze tra i Paesi.



NOTIZIE CORRELATE