Coronavirus, oltre 2 milioni vittime in tutto il mondo

Il bilancio delle vittime del Coronavirus  ha superato 2 milioni in tutto il mondo. Mentre, il numero dei contagiati ha raggiunto i 94 milioni 324 mila e quello dei guariti i 67milioni 358  mila.

1564715
Coronavirus, oltre 2 milioni vittime in tutto il mondo
super foto fransa koronavirus fransa 3.jpg
super foto koronavirus avustralya.jpg

Il bilancio delle vittime del Coronavirus  ha superato 2 milioni 19 mila in tutto il mondo. Mentre, il numero dei contagiati ha raggiunto i 94 milioni 324 mila e quello dei guariti i 67milioni 358  mila.

Negli Stati Uniti, il numero totale di decessi è aumentato a 401 mila 856 mentre quello di casi a 24 milioni 102 mila 429.  Guardia nazionale e Protezione civile avverte per l’aumento delle vittime in tre settimane che potrebbe ammontare a 90mila. Guardia nazionale e Protezione civile costruiranno centri vaccinali in tutti gli Stati Uniti. "È il momento di un piano forte e coraggioso. Dobbiamo fare cento milioni di vaccini nei primi cento giorni e ce la faremo" ha detto il presiente eletto Biden. Per realizzarlo, ha aggiunto, più personale più posti e anche una campagna per convincere chi è incerto a vaccinarsi.

In Ingilterra il totale delle vittime raggiunge l’ 87 mila 295 . Il numero di persone a cui è stato diagnosticato il virus ha raggiunto 3 milioni 316 mila. Il paese impone tampone negativo entro le 72 ore a tutti i viaggiatori da qualunque Paese provengano, eliminando tutte le residue esenzioni. Il prermier Johnson annuncia  per chiunque entri nel Paese una quarantena obbligatoria di 10 giorni in casa,

Sono 16.146 i tamponi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 477. Il tasso di positività è del 5,9%. Il premier Giuseppe Conte ha firmato le misure per il contrasto all'emergenza Covid, che entrerà in vigore nelle prossime ore. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi i negozi all'interno di mercati, centri, gallerie e parchi commerciali, a eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.



NOTIZIE CORRELATE