Uno studio rileva la relazione tra la carenza di vitamina D e il Covid-19

L'ottanta per cento dei pazienti con il nuovo coronavirus (Covid-19) è risultato carente di vitamina D...

1517118
Uno studio rileva la relazione tra la carenza di vitamina D e il Covid-19

L'ottanta per cento dei pazienti con il nuovo coronavirus (Covid-19) è risultato carente di vitamina D.

Uno studio, condotto in Spagna e pubblicato sul "Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism", ha rivelato ancora una volta la relazione tra la carenza di vitamina D e il Covid-19.

È stato osservato che l'80% dei 216 pazienti con Covid-19, esaminati nell'ambito dello studio, soffriva di una carenza di vitamina D e che gli uomini avevano livelli inferiori rispetto alle donne.

“Il trattamento con vitamina D dovrebbe essere raccomandato nei pazienti con Covid-19 con bassi livelli di vitamina D circolanti nel sangue. Questo approccio potrebbe avere effetti benefici sia sul sistema muscolo-scheletrico che sul sistema immunitario ”, ha valutato il Dr. Jose Hernandez, dell'Università della Cantabria.

Si afferma che la vitamina D aiuta il sistema immunitario a combattere infezioni come raffreddore e influenza.

Gli scienziati hanno determinato l'esistenza di un forte legame tra la carenza di vitamina D e le morti per Covid-19.


etichetta: #Covid-19 , #vitamina D

NOTIZIE CORRELATE