Putin: ”Nonostante le pressioni Erdogan mantiene una politica estera indipendente”

Vladimir Putin ha risposto alle domande nella riunione del club di discussione internazionale Valadai, a cui ha partecipato in videoconferenza...

1514368
Putin: ”Nonostante le pressioni Erdogan mantiene una politica estera indipendente”

Il presidente russo Vladimir Putin osservando che i progetti con la Turchia sono stati realizzati grazie alla determinazione del presidente Recep Tayyip Erdogan ha aggiunto:

"Nonostante le pressioni Erdogan mantiene una politica estera indipendente".

Vladimir Putin ha risposto alle domande nella riunione del club di discussione internazionale Valadai, a cui ha partecipato in videoconferenza.

Il presidente russo rispondendo alla domanda se la Russia avrà o meno una posizione di mediatore nella tensione vissuta tra la Turchia e la Francia nel Mediterraneo orientale ha detto che il suo paese ha buoni rapporti sia con la Francia che con la Turchia.

“Abbiamo rapporti buoni e sostenibili con la Francia, anche se non del tutto sviluppati. Il volume della collaborazione con la Turchia sta crescendo. La Turchia è il nostro vicino. Le nostre relazioni sono importanti sia per la Turchia che per la Russia. In questo caso, non ritengo necessaria la nostra mediazione tra due paesi. I paesi sia la Turchia che la Francia possono risolvere le proprie relazioni. Nonostante il fatto che la posizione di Erdogan sembri dura, so che è flessibile. Puoi parlare con lui nella lingua comune. Quindi spero che anche questa situazione migliori”, ha detto Putin.

Il presidente della Russia riferendosi alle relazioni tra la Turchia e la Russia, ha reso noto che il volume degli scambi bilaterali supera i 20 miliardi di dollari, e ha aggiunto:

“Il presidente Recep Tayyip Erdogan mantiene una politica estera indipendente. Con lui abbiamo realizzato il progetto “Turk Stream” in brevissimo tempo. Ma non possiamo farlo lo stesso con l'Europa”.

Vladimir Putin ricordando di aver avuto problemi con l'Europa riguardo all'implementazione del progetto del gasdotto “Nord Stream 2”, ha aggiunto:

“In realtà con la Turchia l’abbiamo realizzato (Turk Stream) molto rapidamente comprendendo i nostri valori nazionali nonostante le reazioni. Erdogan ha detto "lo faremo" e l’abbiamo fatto. La Turchia nel campo della collaborazione tecnico-militare ha deciso di acquistare il sistema S-400 e lo ha acquistato. È molto bello e sicuro lavorare con un partner del genere”.



NOTIZIE CORRELATE