Pellegrinaggio continuano polemiche fra l'Iran e l'Arabia Saudita

"Chiusero i feriti insieme ai morti nei container", accusa il leader sipritusoso.

566331
Pellegrinaggio  continuano  polemiche fra l'Iran e l'Arabia Saudita

La Guida Suprema iraniana, l'Ayatollah Alì Khamenei accusa i  leader sauditi definendoli "blasfemi" e "infedeli". L'ostilità tra due paesi sul pellegrinaggio è causata  dall'incidente avvenuto l'anno scorso, quando 464 pellegrini iraniani erano morti schiacciati nella calca e nella fuga precipitosa a Mecca.  "Chiusero i feriti insieme ai morti nei container", accusa il leader sipritusoso. Nel gennaio 2016 i due paesi sono giunti a una interruzione delle relazioni diplomatiche, quando l’Arabia Saudita ha eseguito le condanne a morte di 47 persone accusate di terrorismo, tra cui il leader religioso sciita Nimr al-Nimr.Il governo di Teheran ha annucniato che quest'anno non invieranno i suoi pellegrini  finché l'Arabia Saudita non garantirà migliori condizioni di sicurezza ai suoi connazionali. .Il leader sipirituoso  ha sottolineato che il mondo islamico dovrebbe riconsiderare la gestione dell'Hajj. Intanto,il principe ereditario saudita e ministro dell'Interno saudita, Mohammed bin Nayyedf, ha detto che il suo Paese non permettera' "in nessun modo" nè all'Iran nè agli altri paesi di politicizzare i riti dell'hajj.

 

 



NOTIZIE CORRELATE