Tunisia, incertezza su vittime italiane, due morti accertati

271720
Tunisia, incertezza su vittime italiane, due morti accertati

ROMA (Reuters) - Non è ancora definitivo il bilancio delle vittime italiane nell'attacco di ieri al museo nazionale Bardo di Tunisi, con la Farnesina che ora parla di due morti accertati e due dispersi.

In nottata il ministero degli Esteri aveva diffuso la notizia che quattro turisti italiani erano morti e altri 13 erano feriti.

Oggi, però, un portavoce ha detto che il bilancio attuale è di due morti confermati - due turisti in crociera - due feriti gravi e due dispersi, più altri 11 feriti.

Questa mattina, parlando alla trasmissione Agorà su Rai Tre, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha detto: "Alla fine purtroppo è possibile che il bilancio sia di 4 vittime italiane e una dozzina di feriti".

"Al momento dobbiamo capire che la zona in cui è avvenuto l’attentato è sotto il controllo delle autorità tunisine, che hanno lavorato tutta la notte all’identificazione delle vittime", ha detto il ministro.

Un'unità di crisi della Farnesina è intanto giunta nella capitale tunisina per monitorare la situazione, ha detto il portavoce.

Complessivamente, secondo le autorità tunisine, nell'attentato sono stati uccisi 17 turisti stranieri - tra cui due francesi, due polacchi e tre giapponesi - e due cittadini tunisini.

Ieri l'alta rappresentante per la politica estera e la difesa dell'Unione Europea, ha attribuito l'attacco al gruppo Stato Islamico.

Secondo Gentiloni, nonostante l'attacco, l'Italia non è "alla massima allerta, perché non ci sono notizie di minacce dirette per l’Italia, ma siamo alla pre-allerta massima. Ci vuole vigilanza sulle frontiere, ci vuole controllo anche all’interno, ma dobbiamo farlo senza isteria e senza rinunciare alla nostra libertà".


etichetta:

NOTIZIE CORRELATE