Turchia e Cina si distinguono come vincitrici della crisi Covid-19

Mentre la pandemia del nuovo tipo di coronavirus (Covid-19) sta spingendo l'economia mondiale sull'orlo del baratro, è sorprendente il potenziale della Turchia di aumentare le proprie esportazioni...

1524265
Turchia e Cina si distinguono come vincitrici della crisi Covid-19

Mentre la pandemia del nuovo tipo di coronavirus (Covid-19) sta spingendo l'economia mondiale sull'orlo del baratro, è sorprendente il potenziale della Turchia di aumentare le proprie esportazioni.

Covid-19, che minaccia sia la salute umana che le economie, ha causato un collasso in economie mai vista dalla seconda guerra mondiale.

La produzione in fabbrica si è quasi arrestata in molti paesi e alcune società di vendita al dettaglio hanno dovuto chiudere i loro negozi. Circa 500 milioni di posti di lavoro sono stati persi in tutto il mondo in poche settimane.

Mentre, Covid-19 distrugge la gerarchia non ufficiale nell'economia globale, economie come la Cina si distinguono come relativamente "vincitrici" della crisi, mentre le economie dell'Unione Europea (UE) si distinguono come "perdenti".

Secondo una ricerca della banca d'investimento con sede a Zurigo UBS, si prevede che la Cina aumenterà la sua quota di mercato nella produzione economica globale di circa il 9% nel periodo dal 2019 al 2021.

Si prevede che l'UE perderà il 3,5% della sua quota dell'economia globale tra il 2019 e il 2021 a causa della crisi di Covid-19.

Oltre all'UE, la Russia e il Regno Unito, che sta lottando con la Brexit, sono tra i paesi perdenti.

Mentre la Turchia e la Corea del Sud sono tra i paesi vincitori, gli Stati Uniti, la più grande economia del mondo, sembrano mantenere questa posizione anche l'anno prossimo.

 


etichetta: #economia turca

NOTIZIE CORRELATE