Erdogan: "Se sosteniamo la democrazia, allora diciamo che il mondo è più grande dei cinque"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che non è possibile accettare un mondo in cui il potente ha sempre ragione...

Erdogan: "Se sosteniamo la democrazia, allora diciamo che il mondo è più grande dei cinque"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che non è possibile accettare un mondo in cui il potente ha sempre ragione.

Erdogan ha partecipato alla sessione di chiusura del TRT World Forum ad Istanbul. Nel suo discorso riferendosi al mondo e sottolineando la giustizia, ha detto:

"Se sosteniamo la democrazia, se cerchiamo giustizia, riuniamo le forze e diciamo che il mondo è più grande di cinque paesi".

Il presidente criticando gli aiuti militari degli Stati Uniti a PYD / YPG, il ramo dell’organizzazione terroristica separatista PKK, in Siria, ha chiesto:

"È logico eleminare un’organizzazione terroristica con un'altra organizzazione terrorista?"

Erdogan, reagendo all'atteggiamento dell'Europa alle organizzazioni terroristiche, ha criticato i paesi dell'Unione europea che anche se il PKK si considera un'organizzazione terroristica nei registri dell'Unione europea non elaborano i file che la Turchia invia contro i terroristi.

Il presidente riferendosi alla struttura all’estero dell'Organizzazione Terrorista Fethullahista (FETÖ), ha detto:

"La testa del FETÖ è in Pennsylvania. Da lì gestisce 170 paesi. Naturalmente questo uomo è simbolico, i dirigenti sono diversi"

Per quanto riguarda la crisi del visto tra Turchia e Stati Uniti, Erdogan ha dichiarato:

"Chi è questo ambasciatore (ambasciatore americano a Ankara)? Se questo uomo può dire "sospendiamo i visti" solo in un paragrafo in nome degli Stati Uniti con un alleato strategico, allora metto a discussione questa alleanza strategica"



NOTIZIE CORRELATE