Prospettiva Globale

Il presidente degli USA Trump ha annunciato il ritiro delle truppe americane dalla Siria

Prospettiva Globale

Il presidente degli USA Trump ha annunciato il ritiro delle truppe americane dalla Siria. Si spera che Trump non si arrenda una volta al’ordine costituito americano e si spera che le truppe americane ritornino in pace alla loro casa. Oggi vengono fatte delle domande su quanto è sincero Trump, perchè ha preso tale decisione, continuerà la presenza americana nella regione in modo diverso, quale sarà la politica di espansione dell’Israele  dopo il ritito degli USA,  la Francia avrebbe  potenziale da sostiture gli USA se gli USA si ritirassero, quale sarà la politica di  Iran, Siria,Russia, Sauditi e altri apesi arabi.Inoltre vorrei parlare maggiormente di come riportano i media internazionali l’argomento  sopratıtto sulla condizione dei curdi.

 

Ankara Yıldırım Beyazıt Üniversitesi Siyasal Bilgiler Fakültesi Dekanı Prof. Dr. Kudret BÜLBÜL’ün konuyla ilgili değerlendirmesini sunuyoruz...

 

Alcuniorgani di media internazionali  riportano il ritiro degli USA criticandolo per il fatto che i curdi saranno lasciati da soli dopo il ritiro. Il presidente francese Macron ha criticato ‘Lannuncio di Trump sul ritiro come una delusione riferendo che gli alleati dovrebbero collaborare insieme.

 

USA sono la gendermeria del mondo?

 

GLi USA dovrebbero essre la gendermeria del mondo? Forse  la parola “gendermeria non è molto adeguata però tutti i paesi, inclusi gli USA devono fare parte della ricerca della giustizia globale. La violazione dei diritti umani, massacri di massa, pulizione etnica  non sarebbero le questoni interni dei paesi anche se gli attori globali sfruttano queste questioni  per interventi internazionali.

 

Ancora sono stati ingannati i curdi

 

Forse alcuni media internazionali hanno convinto alxuni a considerare il PKK/PYG cone rappresanttante dei curdi.Però  se ci sia solo uno che non possono convincere  sono proprio i curdi. Perchè i curdi sono i testimoni della violenza durata da tanti anni del PKK/PYD.  Certo che sono stati massacrati neonati di origine turca, donne, giovani insegnanti come Aybüke, però tra 40 vittime del PKK ci sono stati anche curdi.  PKK non ha dato un’alternativa la morte  a chi non  accettta la dottrina marxista-leninist e non considera il terrorismo come una soluzione e metodo per raggiungere l’obiettivo. I metosi del PYD, ramo del PKK in Siria, non sono diversi di quelli del PKK .  Anche i curdi hanno testimoniato da vicino la pulizione etnica del PYD nei confronti ai curdi e arabi nelle terre siriane. I  curdi che fuggono dalla violenza del PYD si rifugiano alla Tuırchia anxhe se alcuni cercano di distorcere l’argomento. Purtroppo i media occidentali quasi non riportano  quanto rifugiati curdi la Turchia accoglie.

 

Di quale etnia  4 milioni rifuugiati in Turchia?

 

Si sà che alcuni apesi occidentali hanno comnciato a affrontare il rischio di neo-fascismo e neo-nazismo  dopo  entrata di  solo qualche mila rifugiati siriani nel paese. Turchia accogliendo 4 milioni siriani  diventa come una regione di cuscinetta per le democrazie occidentali. Allora mentre alcuni cernado di creare un legame tra PYD e curdi , non fanno la domanda  di quale etnia i 4 milioni rifugiati ospitati in Turchia? Tra arabi, turkmeni, cristiani ci sono anche curdi.

 

Non esiste buon senso nel mondo occidentale?

 

 Mi sembra che alcuni  mi critichino che parlo al muro forse mi avvertono che i  popoli occidentali sono gia convinti che il PYD e il rappresentante dei curdiAvrebbero ragione parzialmnente

 



NOTIZIE CORRELATE