Industria della Difesa Nazionale

Vi presentiamo le valutazioni sulla questione del Direttore per la formazione dell’Unione sindacale Turk Harb-Is, Tarkan Zengin…

Industria della Difesa Nazionale

Mentre la Turchia cerca di garantire la sicurezza nazionale contro le varie minacce e lotta contro organizzazioni terroristiche, in certi momenti affronta l’embargo su armi e munizioni dei suoi alleati. Creano problemi nell’uso dei prodotti militari, che gli ha comprato con i propri soldi. In questo senso, la Turchia dimostra il successo nel convertire ogni crisi in opportunità. I nostri cosiddetti alleati evitano di vendere veicoli aerei senza equipaggio. Tuttavia, la Turchia sta producendo i propri veicoli aerei senza equipaggio, che ha bisogno. I nostri cosiddetti alleati non vogliono venderci droni kamikaze. La Turchia, oltre a produrre per i propri bisogni, ha raggiunto il punto di vendere ad altri paesi del mondo. Quando i nostri cosiddetti alleati misero ostacoli sui "kit di guida sensibile” (KGS), che rendono “intelligente" le bombe usate in aerei da guerra, la Turchia iniziò la produzione di massa.

In questo tipo di munizioni intelligenti è di importanza strategica rimuovere la dipendenza all’estero. Ad esempio, l'America hanno la possibilità di ispezionare a intervalli regolari le forniture di munizioni intelligenti che vende. Tiene conto dei numeri delle munizioni vendute e di quelle rimaste. Ancora più importante, possiede la possibilità di sapere a che coordinate vengono distribuiti queste munizioni. In altre parole, durante la lotta della Turchia contro le organizzazioni terroristiche ha la capacità di mettere barriere nel numero e le coordinate dell’uso di queste munizioni intelligenti comprate dagli Stati Uniti. Per di più ci sono stati periodi in cui gli Stati Uniti non hanno venduto munizioni intelligenti alla Turchia in modo che non li utilizzassero contro organizzazioni terroristiche come il PKK e PYD. Perciò, è estremamente importante che la Turchia produca munizioni intelligenti nazionali in modo che agisca come un paese indipendente. Come è stata bloccata la produzione di massa di KGS? In particolare, alcuni paesi utilizzano una varietà di strategie per impedire alla Turchia la nazionalizzazione dell'Industria della difesa. A volte, non vendono prodotti di difesa, a volte mettono barriere sull'uso del prodotto, ed a volte al fine di prevenire la produzione nazionale offrono grandi sconti nei prezzi dei prodotti.

 

Particolarmente, quando la Turchia inizia di sviluppare prodotti per la difesa di cui ha bisogno, loro ostacolano lo sviluppo del prodotto abbassando i prezzi a tassi elevati. Uno di questi tentativi di blocco si sta vivendo anche nella produzione di "kit di guida sensibile” (KGS). Le Forze Aeree turche, nel 2005 hanno iniziato a lavorare per liberarsi della dipendenza all’estero per le munizioni intelligenti. Le autorità del periodo hanno dato le istruzioni necessarie per la produzione di munizioni intelligenti con le risorse nazionali. Nel 2006, coi lavori fatti in breve tempo è stato prodotto il "kit di guida sensibile” (KGS). Tuttavia, come in molti casi prima, i nostri cosiddetti alleati hanno fatto mosse per evitare la produzione nazionale della Turchia. La Turchia spendeva 120 mila dollari per unita per la munizione JDAM, che comprende il "kit di guida sensibile”. Nel 2006, il costo delle munizioni KGS, prodotto nazionale, era 90 mila dollari. Inoltre, quando si passerebbe alla produzione di massa, il costo sarebbe stato ancora più basso. In quei giorni in cui la Turchia cominciò ad esprimere la produzione di massa, gli Stati Uniti si offrissero di vendere il suo prodotto sei volte più baso. In un momento gli Stati Uniti hanno abbassato il prezzo di JDAM, che la vendevano per 120 mila dollari, a 20 mila dollari. È interessante notare che il prezzo è stato sceso così tanto anche se non erano ridotti i costi. Uno degli obiettivi degli USA nel ridurre il prezzo di una quantità significativa, era di impedire il passaggio alla produzione di massa delle munizioni intelligenti nazionali KGS. Con lo sconto nel prezzo, il costo di produzione nazionale divento’ 4,5 volte più costoso. Per questo motivo, il processo di produzione di massa ha richiesto un po’ di più.

Tuttavia, come requisito di una politica di difesa nazionale indipendente, in un breve periodo di tempo la Turchia inizierà gli studi per la produzione di massa. Il passaggio alla produzione di massa turca Dopo 5 anni di lavoro gli ingegneri dell'Istituto di ricerca e sviluppo dell'industria della difesa TUBİTAK (SAGE) hanno sviluppati gli KGS. Mentre la prima produzione del primo kit di guida nazionale, HGK-1, entrato nell'inventario delle Forze Aeree turche, è stata realizzato prezzo la Direzione della fabbrica di terzo manutenzione dell’aria, che è un luogo di lavoro pubblico. In precedenza nel mondo, solo gli Stati Uniti, la Russia e l’Israele producevano kit di guida sensibile.

 

Allo stesso tempo la Turchia è diventata uno dei quattro paesi in tutto il mondo che producono questo prodotto con le risorse nazionali. Gli HGK-1 sono stati usati nelle operazioni Scudo dell’Eufrate, Ramo d’Ulivo e nelle operazioni della lotta al terrorismo. Secondo le informazioni fornite dal produttore le caratteristiche sono le seguenti: Mentre gli aerei da guerra gettano le normali bombe a 5-6 chilometri di distanza, questa distanza aumenta a 25 chilometri con gli KGS. Con le alette aggiuntive e la superficie speciale su di esso, le bombe intelligenti galleggiano nell’aria. L'aereo completa la sua missione in sicurezza senza entrare nella zona di pericolo. Con l'aiuto di sensori satellitari e speciali le coordinate del bersaglio si determinano con un valore di deviazione di soli 6 metri. Perciò, le operazioni possono essere eseguite senza danneggiare luoghi al di fuori del target. Oggi gli KGS, prodotti a basso costo e con caratteristiche importanti, sono attentamente seguiti da molti paesi, tra cui il Medio Oriente, l'Asia e i paesi dell'Africa settentrionale.

 

 

 

 



NOTIZIE CORRELATE