Difesa nazionale e satelliti (Progetti dell'Industria della Difesa)

Gli stati effettuano investimenti significativi nel settore della difesa per proteggere il loro paese e i cittadini...

Difesa nazionale e satelliti (Progetti dell'Industria della Difesa)

Gli stati effettuano investimenti significativi nel settore della difesa per proteggere il loro paese e i cittadini. La Turchia è uno dei paesi più importanti che investe per la difesa per essere un deterrente nell'equilibrio del potere nel mondo. Nel 2014, la Turchia era tra i primi 15 paesi con la più alta spesa militare. Mentre nel 2017, ha fatto una spesa per la difesa di 29 miliardi di lire. La proporzione di questa spesa per la difesa nel bilancio centrale è del 4,62 per cento. La Turchia si influenza da rischi regionali dato all’importante geografia in cui si trova. Allo stesso tempo, la Turchia lotta contro organizzazioni terroristiche come PKK, PYD / YPG, DEAS, DHKP-C e molte altre organizzazioni terroristiche armate. Mentre conduca questa lotta diventa obbligatorio utilizzare i prodotti e i sistemi di difesa richiesti dalla tecnologia. La Turchia che ha compiuto importanti passi nello sviluppo di prodotti per la difesa negli ultimi anni, ogni giorno raggiunge un punto migliore. 

Il tasso della produzione nazionale nel settore dell’industria della difesa, lanciato nel 2004 con il modello della produzione nazionale e locale, oggi dal 20 percento è stato aumentato ad oltre 65 percento. Questo tasso di nativismo è stato aumentato ad oltre 90 percento nei prodotti molto strategici come i veicoli aerei senza equipaggio. Ad esempio, siamo uno dei tre paesi nel mondo in grado di produrre prodotti conosciuti come drone kamikaze (Alpagu, Kargu). La Turchia, nella tecnologia dei veicoli aerei senza equipaggio è diventato uno dei primi 6 paesi a sviluppare e produrre sia la piattaforma e i sistemi dell'aeromobile che i droni armato con bombardamenti intelligenti. Nell'industria della difesa, la Turchia non produce solo per i propri bisogni, ma i prodotti vengono esportati in paesi amici e alleati. Oggi la Turchia è un paese che vende all’estero la nave nazionale, gli elicotteri nazionali, i veicoli blindati, le motovedette, i veicoli aerei senza equipaggio, i sistemi di difesa aerea, missili, sistemi di comunicazione militare e controllo di comando

Nel 2002, la Turchia, conduceva circa 66 progetti con un bilancio della difesa di circa 5,5 miliardi di dollari, mentre oggi al punto che abbiamo raggiunto con un bilancio della difesa aumentato di circa 11 volte, a 60 miliardi di dollari, e un numero di progetti di difesa aumentati di quasi 9 volte, conduce più di 600 progetti.  Ad esempio, ora il fucile di fanteria nazionale è giunto alla fase di produzione di massa. Adesso, il nostro fucile di fanteria nazionale si utilizza dalle forze armate turche, dalla gendarmeria e dal dipartimento di polizia e dai guardia del corpo di alti funzionari governativi. Solo negli ultimi 4 anni, 46 unità di sistemi di droni armati Bayraktar TB2 hanno servito circa 60 mila ore nei cieli, per la lotta contro il terrorismo e nelle operazioni extraterritoriali

Satelliti nazionali

La Turchia ha acquisito esperienza spaziale attraverso i satelliti. Il satellite di osservazione RASAT è stato lanciato nello spazio nel 2011, il satellite di osservazione Göktürk-2 nel 2012, il satellite di osservazione Göktürk-1 nel 2016, tutti questi satelliti attualmente mantengono le loro missioni con successo. Questi satelliti sono stati progettati da ingegneri turchi e prodotto in Turchia. Uno dei vantaggi più importanti di questi satelliti è aiutare le operazioni antiterrorismo inviando immagini dallo spazio alle forze armate e alle forze di sicurezza turche. Inoltre, la Turchia ha fondato il Centro di Integration and Test di sistema satellitare. Il primo satellite di comunicazione nazionale Türksat 6A, che sarà lanciato in orbita nel 2020, si sta costruendo in questo centro. Il satellite Göktürk-1 sarebbe stato lanciato nello spazio in precedenza, ma fu bloccato dalla pressione israeliana sulla compagnia francese. Il satellite Göktürk-1 è stato lanciato nello spazio quattro anni dopo il lancio del satellite Göktürk-2. L’Israele forniva sistema di telecamere e alcune parti critiche elettro-ottiche del satellite Göktürk-1, il cui obiettivo principale è ottenere immagini ad alta risoluzione al fine di fornire l'intelligenza militare di ogni regione sulla Terra senza restrizioni. L’Israele ha impedito al satellite di essere lanciato nello spazio facendo pressione sulla compagnia francese, dato che l’Israele non voleva che la Turchia avesse questo tipo di capacità tecnologica. Inoltre, l’Israele ha richiesto che il satellite Göktürk-1 non catturasse le immagini mentre sorvolava Israele. Da parte sua, la Turchia aveva chiesto una garanzia che non avrebbe limitato le immagini. Quando la richiesta turca è stata respinta, la Turchia ha sospeso il pagamento. E quando la Turchia ha lanciato il satellite Göktürk-2 dalla Cina, le cui apparecchiature e software appartengono agli ingegneri turchi, la società è stata costretta a fare un passo indietro.

Il ministro dell'Industria e della Tecnologia, Mustafa Varank, ha dichiarato che entro quest'anno verrà fondata l'agenzia spaziale della Turchia. L'Agenzia spaziale della Turchia svolgerà attività nel coordinamento dei progetti spaziali realizzati dal nostro paese, la formazione delle risorse umane per lavorare su questi progetti, l'avvio dell'attività degli astronauti turchi. Il Ministero dell'Industria e della Tecnologia ha dichiarato che l'agenzia sarà istituita quest'anno durante il Programma di esecuzione di 100 giorni e sarà completato il lavoro organizzativo. Il ministro dell'Industria e della Tecnologia, Varank afferma che l'Agenzia spaziale turca coordinerà gli studi condotti nelle tecnologie spaziali a livello nazionale e condurrà anche relazioni internazionali. L'istituzione dell'Agenzia è fondamentale per il coordinamento del lavoro da svolgere in questo settore.

Abbiamo presentato le valutazioni sulla questione del Direttore per la formazione dell’Unione sindacale Turk Harb-Is, Tarkan Zengin 



NOTIZIE CORRELATE