AGENDA/ ATATCCO CHIMICO A DUMA

Vi presentiamo le valutazioni di Can Acun presso SETA

AGENDA/ ATATCCO CHIMICO A DUMA

Tutti i media internazionbali hanno  riportato le notizie e le immagini dell’attacco chimico nella Ghuta orientale, in Siria. Purtroppo in questo attacco sono morti a maggioranza bambini e donne. Secondo le prime analisi realizzate dopo attacco  si è rivelato che è stato utilizzato gas nervoso. Duma , dall’inizio della guerra civile siriana,  è il raccaforte dell’opposione siriana nella Ghuta orientale.  Da mesi molte istituizioni pubbliche, ospedali, scuole, moschee sono stati distrutti dai raid del regime siriano e dei suoi alleati.

Prendere il controllo di Duma, situata in una regione molta strategica e che minaccia direttamente il regime siriano, pulire gli oppositori da questa zona  sono i due obiettivi più importanti del regime siriano.  Nella regione Ghouta orientale, assediata da 7 anni da quado è iniziata la guerra çivile in Siria, è stata statbilita una zona  de-esclation, dopo il processo di Astana. Tuttavia, il regime siriano e i suoi sostenitori Russia e Iran accusando sempre  la presenza degli elementi terroristici nella zona prendono mira la zona per i loro raid. Dopo questi raid intensi, gli oppositori al regime siriano con la mediazione della Russia hanno decisio di arrendersi o ritirarsi dal nord della Siria, la regione sotto il controllo della Turchia. Durante il processo di evacuazione Ghouta orientale è stato sotto il controllo di Ceys el İslam  che con la mediaizone della Russia ha accettato di continuare il suo dominio nella regione e  stabilire la sicurezza nella regione  con  lo stabilimento dei poliziotti. Tuttavia, questi punti non sono stati accettati dal regime siriano e Ceys el İslam  non ha acectato  di ritirarsi da questa zona e cosi  sono stati rotti i negoziati. A questo punto Duma ha subito un raid  con armi chimiche, in cui sono morti molti civili e    Ceys el İslam   ha dovuto  ritirarsi da Duma verso   nord della Siria. Ceys el İslam   l’ha fatto anche per proteggere  i çivili subiti all’attacco chimico e che  hanno avuto paura per la minaccia di un altro attacco chimico.  Cosi il regime siriano ha realizzato l’evacuazione il raccaforte dell’opposizione vicino a Damasco. Se questa l’evacuziaone  non fosse stata realizzata, sarebbe stato molto alto il costo di un intervento militare a Duma. Si sapeva che Ceys el İslam  da un tempo ha costruito campi di difesa, munizioni di armi e raccoglieva armi pesanti e ha una capacità militare più efficace tra i gruppi  d’opposizione siriana.     Il regime di Assad sapeva che lottare contro


etichetta: Attacco chimico , Duma , Agenda

NOTIZIE CORRELATE