Il terrorismo ovunque

Temo che questo atteggiamento sbagliato di alcuni politici europei che siano prigionieri delle loro ambizioni, la pagheranno molto caro i civili europei...

Il terrorismo ovunque

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha sempre criticato le capitali occidentali per il sostegno alle organizzazioni terroristiche PKK, FETO e di sinistra. Soprattutto all'inizio della lotta contro l'organizzazione terroristica DAESH la gelosia di molti paesi occidentali nel condividere le intelligenze e non ostacolare i modi in cui i loro cittadini potevano partecipare a questa organizzazione hanno infuriato il leader turco Erdogan. E da quel giorno Erdogan avverte: "La spirale di terrore un giorno colpirà anche voi"

Nonostante il fatto che la maggior parte dei quadri direttivi del DAESH portino i passaporti dei paesi occidentali, questi paesi, che sono allo stesso tempo alleati commerciali, militari e politici della Turchia, non hanno dato retta agli avvertimenti dei loro amici. La Turchia sta combattendo senza compromessi con DAESH nel suo territorio, in Siria e in Iraq e in tutti i paesi in cui fornisce servizi di consulenza militare. Il terrore di DAESH ha preso la vita di centinaia di cittadini e soldati.

Tuttavia, la Turchia è stata lasciata da sola per molto tempo in questa lotta contro il terrore da parte degli amici occidentali. Come se non bastasse, per lungo tempo con la disinformazione dell'Organizzazione terroristica Fetullahista Internazionale (FETO), la versione insidiosa di DAESH, hanno creduto che la Turchia fosse stata passiva contro DAESH. Anche occasionalmente, i nostri colleghi occidentali hanno firmato relazioni sulla diffamazione che la Turchia ha sostenuto questa organizzazione terroristica nei loro media.

Mentre i nostri colleghi giornalisti occidentali mettevano le loro firme sotto le notizia che per la nostra professione sono una disgrazia, l'organizzazione terroristica DAESH bombardava le unità di insediamento turche e le grandi città. I nostri colleghi che hanno scritto notizie, articoli e programmi televisivi solo con le false informazioni prese dalle unità propagandistiche dell'organizzazione terroristica FETO, stanno prendendo rimorso per i centinaia di civili innocenti uccisi da questa organizzazione terroristica? Mentre queste organizzazioni sanguinosi attaccano a Parigi, a Bruxelles, a Londra e in altre città occidentali, i cuori dei turchi vengono dolorati. Come giornalisti e scrittori provenienti dalla Turchia, abbiamo scritto articoli e fato programmi che condannavano questi atti di terrorismo. Mi chiedo quanti colleghi tedeschi, olandesi, belgi o francesi hanno portato il lutto per migliaia di civili uccisi dai terroristi di DAESH, FETO o PKK? Oppure hanno scritto proteste, criticando questi massacri? Non avrei esagerato se dico che questi articoli sono stati quanto il numero dei diti di una mano.

Però è molto interessante, molti dei colleghi occidentali sono stati visti nei campi terroristici del PKK, nel palazzo del leader dell'organizzazione terroristica FETO o negli uffici di collegamento dei loro paesi, attraverso i propri media. Noi vediamo e viviamo questo non solo nei riguardi dei nostri colleghi giornalisti occidentali ma anche i capi di governi dei governi e di stati della NATO, dell'Unione doganale europea e dei paesi che stanno combattendo contro le organizzazioni terroristiche che danneggiano l'Occidente, mostrano grande amore e protezione a queste organizzazioni terroristiche.

E questi politici, dopo aver stretto le mani con le autorità statali turche e essere raccolti intorno allo stesso tavolo, si avvicinano insieme a questi terroristi. Si rammaricano un po’ nel fare questa politica dualista quando si incontrano con i terroristi che uccidono i civili turchi, i soldati ei poliziotti turchi, dopo che si sono stati trovati davanti agli uomini di stato turchi?

La Germania ha accolto i membri dell'organizzazione terroristica del FETO, funzionari del colpo di stato del 15 luglio 2016, in cui sono stati uccisi 250 civili turchi e feriti migliaia. La Germania ha offerto a loro un livello di vita confortevole.

Con il pretesto della protesta contro il vertice del G20 ad Amburgo, le organizzazioni come PKK, FETO e le altre organizzazioni terroristiche hanno bruciato quasi tutte le parti della città. L'organizzazione terroristica AntiFa, mentre in Siria e in Iraq in collaborano con DAESH e PKK, nella capitale tedesca lancia il terrorismo sotto la protezione statale.

E come ha affermato il capo della Repubblica di Turchia Erdogan, la spirale del terrorismo è ora ovunque in Europa. Domani aspettiamo con impazienza come la polizia europea potrà combattere contro questi terroristi. E come è ovunque, questi terroristi danneggiano la vita e la proprietà dei civili in Europa. Purtroppo ora il PKK, il FETO, il DAESH soprattutto l’organizzazione terroristica AntiFa, sono diventate realtà in Europa. Temo che questo atteggiamento sbagliato di alcuni politici europei che siano prigionieri delle loro ambizioni, la pagheranno molto caro i civili europei.


etichetta: terrorismo

NOTIZIE CORRELATE