Cremlino nega ogni coinvolgimento nel tentato avvelenamento a Salisbury dell'ex spia russa Serghiei

La Russia «ha avvisato diverse volte che i discorsi da una posizione di forza e gli ultimatum sono inutili e non hanno prospettive.

Cremlino nega ogni coinvolgimento nel tentato avvelenamento a Salisbury dell'ex spia russa Serghiei

Gli Usa hanno deciso sanzioni nei confronti della Russia per l'uso di agenti chimici nel Regno Unito. Lo annuncia il Dipartimento di stato americano.  

Il Cremlino nega ogni coinvolgimento nel tentato avvelenamento a Salisbury dell'ex spia russa Serghiei Skripal e di sua figlia Yulia con un agente nervino. La portavoce del Ministero degli Esteri delal Russia, Mariya Zaharova ha reso noto che le sanzioni degli USA sono "passi ostili di Washington" aggiungendo che la Russia «ha avvisato diverse volte che i discorsi da una posizione di forza e gli ultimatum sono inutili e non hanno prospettive".

 



NOTIZIE CORRELATE