Cina, Global Times: dovrebbe essere neutrale se Corea del Nord attacca per prima Usa

La Cina dovrebbe rimanere neutrale se la Corea del Nord lancerà un attacco contro gli Stati Uniti, scrive il quotidiano di stato cinese Global Times...

Cina, Global Times: dovrebbe essere neutrale se Corea del Nord attacca per prima Usa

BEIJING/BEDMINSTER, N.J (Reuters) - La Cina dovrebbe rimanere neutrale se la Corea del Nord lancerà un attacco contro gli Stati Uniti, scrive il quotidiano di stato cinese Global Times, in quello che suona come un monito per Pyongyang che ha minacciato di lanciare missili nelle acque vicino a Guam, che è territorio Usa nel Pacifico.

I commenti del quotidiano -- molto influente in Cina ma non rappresentativo della politica del governo -- arrivano dopo che il presidente Usa Donald Trump ha rafforzato la sua retorica contro la Corea del Nord dicendo di non essere stato abbastanza duro con la sua precendente minaccia di scatenare "fuoco e furia" su Pyongyang in caso di attacco nordcoreano.

La Cina, il più importante alleato e partner commerciale della Corea del Nord, ha continuato ad esortare le parti in causa a fermare le crecenti tensioni. Pechino ha espresso anche il proprio disappunto sia nei confronti dei ripetuti test missilistici e nucleari di Pyongyang che dell'atteggiamento della Corea del Sud e degli Stati Uniti, e in particolare in merito alle esercitazioni militari, viste come una esclation della tensione.

"La Cina dovrebbe anche chiarire che se la Corea del Nord lancerà per prima missili che minacciano il territorio degli Stati Uniti e ci saranno ritorsioni da parte di quest'ultimo, la Cina rimarrà neutrale", scrive in un editoriale il Global Times

"Se gli Stati Uniti e la Corea del Sud porteranno avanti degli attacchi e tenteranno di rovesciare il regime nordcoreano per cambiare il sistema politico della penisola coreana, la Cina impedirà loro di farlo", scrive ancora il Global Times.

L'agenzia di stampa nordcoreana KCNA ha riportato ieri che per metà agosto l'esercito avrà pronti i piani per il lancio di quattro missili a medio raggio in grado di raggiungere le acque vicino Guam sorvolando il Giappone.

Trump ha dichiarato che il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, non la farà franca con i sui "terribili" commenti e con la sua mancanza di rispetto verso gli Stati Uniti.

"Vediamo che cosa farà con Guam. Se fa qualcosa a Guam, accadranno cose che nessuno ha mai visto prima", ha detto ieri Trump ai giornalisti in New Jersey, senza specificare ulteriormente.

Poco dopo Trump ha parlato il Segretario alla Difesa americano James Mattis dicendo che gli Stati Uniti privilegiano ancora un approccio diplomatico alla minaccia nordcoreana e che una guerra sarebbe "catastrofica".

Alla domanda se gli Stati Uniti siano pronti ad un atto ostile della Corea del Nord Mattis ha risposto: "Siamo pronti".


etichetta: Corea del Nord

NOTIZIE CORRELATE