Ankara avvia procedimento legalo contro gli Stati Uniti

La Turchia continuerà ad prendere le misure necessarie per proteggere i suoi esportatori…

Ankara avvia procedimento legalo contro gli Stati Uniti

In una dichiarazione scritto, il Ministero del commercio turco ha ricordato che il 10 agosto le autorità statunitensi hanno aumentato del 100% i dazi doganali sull'acciaio e sull'alluminio importati dalla Turchia, portandogli le importazioni di acciaio al 50% e quelli di alluminio al 20%.

Nel quadro di uguaglianza, 15 agosto, in risposta a questa decisione degli Stati Uniti, che è interamente contraria alle regole dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), la Turchia ha fatto ricorso al principio di reciprocità e ha raddoppiato i dazi doganali imposti a 22 prodotti statunitensi, l'equivalente ad altri 533 milioni di dollari.

Nella dichiarazione in cui si afferma che la Turchia continuerà ad prendere le misure necessarie per proteggere i suoi esportatori si riferisce:

"Il nostro paese per quanto riguarda queste tariffe aggiuntive ha invitato gli Stati Uniti a consultarsi nell'ambito dell'OMC. In questo modo è stato avviato il processo giudiziario contro le tariffe doganali applicate dagli Stati Uniti sull'acciaio e l'alluminio. L'India, la Repubblica popolare cinese, la Svizzera, la Norvegia, il Canada, la Russia, il Messico e l'UE sono i paesi che hanno avviato tale processo giudiziario insieme al nostro paese presso l'OMC. Nel prossimo periodo lavorando con questi paesi continueremo a studiare per la protezione dei diritti degli esportatori del nostro paese"


etichetta: dazi doganali , OMC

NOTIZIE CORRELATE