Greggio, prezzi in calo su aumento esportazioni Opec

"La crescita della produzione e delle esportazioni dell'Opec sono la ragione alla base della debolezza del mercato", spiega Tamas Varga, analista di PVM Oil Associates.

Greggio, prezzi in calo su aumento esportazioni Opec

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono in calo, risentendo dell'aumento delle esportazioni da parte dell'Opec e della forte produzione negli Stati Uniti.

Attorno alle 12,50 italiane, il futures sulle consegne di Brent a settembre cede 47 centesimi a 51,54 dollari al barile. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa perde 45 centesimi a 48,58 dollari.

"La crescita della produzione e delle esportazioni dell'Opec sono la ragione alla base della debolezza del mercato", spiega Tamas Varga, analista di PVM Oil Associates.

Le esportazioni Opec a luglio hanno toccato nuovi record, secondo i dati di Thomson Reuters Oil Research. Le esportazioni a luglio sono state pari a 26,11 milioni di barili al giorno, in rialzo di 370.000 barili al giorno, soprattutto grazie alla produzione nigeriana e libica, paesi esentati dall'accordo raggiunto sui tagli.

Anche la produzione in Russia è stata forte.

Negli Stati Uniti la produzione ha toccato quota 9,43 milioni di barili al giorno, il livello più alto da giugno 2015 e il 12% in più.


etichetta: greggio

NOTIZIE CORRELATE