Gran Bretagna, boom export favorisce ripresa manifattura in luglio

Il comparto manifatturiero britannico è risalito in luglio dal minimo dei sette mesi, sostenuto da nuovi ordini ai massimi dal 2010...

Gran Bretagna, boom export favorisce ripresa manifattura in luglio

LONDRA (Reuters) - Il comparto manifatturiero britannico è risalito in luglio dal minimo dei sette mesi, sostenuto da nuovi ordini ai massimi dal 2010, secondo un'indagine che potrebbe smorzare i timori su un rallentamento fra i funzionari della Bank of England al meeting di questa settimana.

L'indice dei direttori acquisti a cura di Markit/CIPS è salito a 55,1 da un 54,2 di giugno, rivisto al ribasso, superando le stime per un 54,4 raccolte da Reuters fra gli economisti.

Nonostante il sondaggio indichi che la crescita nella produzione manifatturiera è rallentata al minimo dei quattro mesi, i nuovi ordini si sono rafforzati, soprattutto quelli dall'estero.

Il sottoindice sulle nuove esportazioni è salito di oltre 5 punti a 58,2 in luglio, non lontano dai massimi record toccati nell'aprile 2010.

"Il comparto manifatturiero britannico ha avviato il terzo trimestre nel segno della solidità" dice Rob Dobson, economista di IHS Markit. "Se questo trend di una più mite pressione inflattiva si rifletterà in altre aree dell'economia britannica, ci sarà abbastanza margine perché la Bank of England possa mantenere la sua attuale posizione di sostegno fino a che le previsioni sulla crescita economica nel medio termine diventeranno meno incerte".



NOTIZIE CORRELATE